L’esame

STRUTTURA DELL’ESAME 

Per l’iscrizione all’albo degli avvocati è necessario sostenere un esame teorico-pratico articolato in due fasi: la prova scritta e la prova orale.

Le prove scritte si svolgono normalmente nel mese di Dicembre, quelle orali sono a calendario, normalmente dal mese di Settembre.

Per poter sostenere l’esame, è necessario dimostrare di aver compiuto la pratica forense presso un studio legale, recentemmente ridotta a 18 mesi. In genere,  il bando dà la possibilità di  presentare la domanda anche a chi non abbia ancora completato la pratica professionale, ma possa completarla entro i primi dieci giorni di Novembre.

L’esame si sostiene nella Corte d’Appello di pertinenza, ma gli scritti vengono corretti da commissioni nominate in altre Corti d’Appello, in base ad abbinamenti fatti su base annuale.

La prova orale viene  sostenuta nella propria Corte d’Appello, che allo scopo nomina una quantità di sottocommissioni variabile a seconda della numerosità degli iscritti di sottocommissioni.

Tutte le informazioni sull’esame  – dall’iscrizione agli esiti – sono accessibili sul sito di ogni Corte d’Appello, cui è demandata la gestione amministrativa della procedura.

CLICCA QUI PER SCARICARE LA NORMATIVA DELL’ESAME